SHOP ONLINE

Carnevale ultima chiamata

27 02

Nella magia delle mille maschere veneziane

Martedì grasso è l’ultima occasione per tuffarci nella “Grande Illusione del Carnevale”! I festeggiamenti raggiungono il culmine ed io non vedo l’ora di poterli ammirare nella loro location d’eccellenza: Venezia!

Non si può resistere al suo richiamo! Lo sapevate che le maschere non venivano usate solo in questo periodo? Erano permesse anche a Santo Stefano e fino a metà giugno!

Quelle tipiche della tradizione veneziana sono molte, ma le più usate erano la Bauta per gli uomini e la Moretta per le donne. Mi sono sempre chiesta come mai questa maschera sia muta e ho scoperto che lo è perché la si portava tenendo in bocca un bottoncino dal suo interno. Incredibile e scomodo! 😀

Se invece tra una calle e l’altra vi fosse capitato di trovare delle uova profumate avreste saputo che di lì era passato il Mattaccino, il pagliaccio del Carnevale che vestiva in bianco e nero e portava un cappello di piume! Gli uomini indossavano anche la Gnaga che prevedeva indumenti femminili e una maschera a forma di gatta. Chi si vestiva così teneva spesso sotto braccio un cesto con un gattino al suo interno!

Tra tutte però quella più particolare resta sicuramente il Medico della peste. Il lungo naso simile al becco della cicogna, gli occhiali e la tunica scura lo rendono sempre molto suggestivo. In origine però questa non era una maschera, ma l’abbigliamento ordinario dei medici che visitavano gli appestati. Il lungo becco serviva a contenere erbe aromatiche o profumi, mentre gli occhiali dovevano proteggere il dottore dal contagio.

Oggi possiamo incontrare persone mascherate in tutti i modi, dai costumi tradizionali a chi invece decide di vestirsi da… moca del caffè! Mi diverto sempre moltissimo a scovare i travestimenti più originali e simpatici, oltre ad ammirare le maschere più preziose che si mettono in posa in Piazza San Marco creando un’atmosfera incantata.

Lasciatevi trasportare nel mondo magico del Carnevale: tra luci e coriandoli, ancora per un giorno potrete sentire tra le calli “Buongiorno Siora Maschera”!

Buon Martedì grasso a tutte!

Jacqueline

Il sito www.lillapois.com utilizza cookies di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell’utente manifestate nella sua navigazione in rete.
Il sito www.lillapois.com informa che la prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies.
Per maggiori informazioni sull’uso dei cookies e per darle in ogni momento la possibilità di negare il consenso all’invio dei cookies, clicchi qui per accedere all’ INFORMATIVA ESTESA .

OK INFORMATIVA ESTESA