SHOP ONLINE

Pesce d’aprile

01 04

Anche i pesci fanno tendenza

L’origine del Pesce d’aprile e della tradizione di fare uno scherzo in questo giorno, detto anche Fool’s Day nei paesi anglosassoni, come avrete di sicuro già letto, ha delle radici molto antiche. Il Capodanno si festeggiava tra il 25 marzo e l’1 aprile, ma si dice che non tutti si adeguarono facilmente all’attuale data, motivo per il quale burlarsi di loro.

Il nome Pesce d’aprile, con cui si definisce invece lo scherzo da fare allo sciocco, il “fool”, deriva probabilmente dallo zodiaco: in questa data il Sole lasciava la costellazione dei Pesci.

Oggi l’usanza si è diffusa in tutto il mondo, ed ha assunto connotazioni particolari nei diversi paesi.

Avete mai fatto un Pesce d’aprile a qualcuno? Ne avete ricevuti? Come avreste reagito alla cascata di glitter dorati esplosa sopra la malcapitata Lindsay Lohan mentre ancheggiava sui tacchi per la strada?

Per fortuna chi mi conosce, sa che non potrei apprezzare mai un pesce d’aprile ai miei danni! L’unico pesce che potrei apprezzare è quello ispirato agli esemplari meravigliosi che abitano i mari delle Maldive. No, non sono pazza! E non è un pesce d’aprile

Esiste davvero questa tendenza, ed è stata lanciata da Karla Powell, beauty blogger e make-up artist londinese che ammiro molto. È un make-up che si applica prevalentemente sugli occhi, ma molto difficile da ricreare a casa, trattandosi di una vera e propria opera d’arte da indossare sul viso. Per ottenerlo si usano tempere per il viso, oltre che ombretti e glitter dai colori molto accesi, necessari riprodurre il sensazionale manto dei pesci dell’Oceano Indiano.

Mi raccomando, se non avete una vera e propria propensione all’arte, non cercate di improvvisare questo make-up, e soprattutto non utilizzatelo per andare al supermercato o per portare a passeggio il vostro cagnolino!

Chi v’incrocia potrebbe pensare si tratti di un Pesce d’aprile!

Monique

Il sito www.lillapois.com usa cookies tecnici e di profilazione e permette l’installazione di cookies di terze parti.
Per ulteriori informazioni riguardanti l’uso di cookies, ed eventualmente negare il consenso a cookies specifici, cliccare nel bottone informativa

La prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso o l’utilizzo dello “scroll” comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookie.

OK INFORMATIVA