SHOP ONLINE

Uno Splend’Or di chioma!

11 09

Olio di cocco e prezzo contenuto per il balsamo che ripara i danni dell’estate.

L’estate volge al termine, finalmente anche i nostri colleghi sono rientrati dalle vacanze smettendola di farci rosicare e ci stiamo lentamente riabituando ai soliti vecchi ritmi. Ma un problema ci affigge. I pochi giorni al mare ci hanno rinfrancato lo spirito e massacrato i capelli. Perché siamo pigre, non abbiamo comprato i giusti olii protettivi perché tanto le vacanze eran brevi, perché siam partite di fretta… solite scuse e adesso ci troviamo con una scopa di saggina sulla testa. Prima di ricorrere a soluzioni drastiche di cui sicuramente ci pentiremo, vi svelo un segreto. Avete presente al supermercato, tra gli scaffali di prodotti per la cura della persona? Ecco. Tra i flaconi lucidi, coloratissimi, pubblicizzatissimi e sempre in pole position, ce n’è uno che passa un po’ inosservato, col suo stile vintage e il suo prezzo troppo contenuto per attirare la nostra attenzione. E’ il balsamo Splend’Or.

Iniziamo dal profumo: buonissimo. La sua fragranza al cocco ricorda l’estate e rimane a lungo sui capelli. A ogni movimento di chioma una sventolata esotica coccola noi e seduce gli altri.
Quando lo usiamo, non possiamo non notare che ha una consistenza un po’ liquida, rispetto a quella cui siamo abituate. Questo da un lato è un vantaggio, infatti non appesantisce per nulla i capelli, è molto leggero. Basta solo ricordarsi di tamponare un po’ o strizzare bene i capelli prima di applicarlo. Come ogni balsamo lo lasciamo in posa un paio di minuti per poi sciacquarlo bene.
Perché è un buon prodotto, al di là del prezzo?
Come ho già detto, non appesantisce, ma quello che vorrei sottolineare è la sua composizione. Nonostante sia privo di siliconi e paraffina, districa e lucida molto bene i capelli, togliendo anche l’effetto crespo.

Per chiome particolarmente stressate e sfibrate dalle vacanze, consiglio di applicarlo sui capelli lavati e privi dell’acqua in eccesso e di lasciarlo in posa un po’, come un impacco. Dimenticatevelo facendo qualcosa. Se siete da sole e nessuno verrà mai a saperlo, avvolgete la testa con del cellofan: il balsamo non colerà e il calore farà sì che il tutto venga meglio assorbito. Bastano una ventina di minuti. Sciacquate con cura e procedete alla consueta asciugatura.

Tip conclusivo: per chi crede che il deserto del Sahara sia meno arido dei propri capelli, esiste anche la maschera, ancora più nutriente. Procedete come per il balsamo. Infine, per dare un tocco di luce in più, applicate sulle lunghezze qualche goccia di cristalli liquidi della stessa linea. Perché, ebbene sì, la linea Splend’or è molto completa e tutta da provare.

Prima di correre dal vostro parrucchiere che vi aspetta con le cesoie in mano, fate questo tentativo. Magari basta una spuntatina, il resto lo ripara l’olio di cocco di cui questo balsamo è ricco, per uno Splend’or di chioma!

Isabelle

Il sito www.lillapois.com usa cookies tecnici e di profilazione e permette l’installazione di cookies di terze parti.
Per ulteriori informazioni riguardanti l’uso di cookies, ed eventualmente negare il consenso a cookies specifici, cliccare nel bottone informativa

La prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso o l’utilizzo dello “scroll” comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookie.

OK INFORMATIVA